Notizie

Pistorius fa la storia dei Giochi: "Non sapevo se piangere"

Londra, 4 ago. - (Adnkronos) - ''Ero così nervoso questa mattina che non sapevo se mettermi a piangere per l'emozione. Voglio ringraziare tutti per avermi supportato in questo modo. In questo momento avverto un uragano di emozioni''. Oscar Pistorius ha fatto la storia dell'atletica e dello sport. L'atleta sudafricano, che corre con due protesi agli arti inferiori, ha esordito nei 400 metri ai Giochi di Londra diventando il primo paralimpico a confrontarsi con avversari normodotati sulla pista a cinque cerchi.

 


Tus Atletas Favoritos tuvieron un Buen Comienzo. Entérate Aquí!

Versioni complete dei giochi PC. Scegli, scarica e divertiti.

 

Pistorius, al via nella prima batteria, ha chiuso al secondo posto in 45''44 alle spalle del dominicano Lugelin Santos (45''04), guadagnando l'accesso alla semifinale. ''E' stata l'esperienza più emozionante, il pubblico è stato fantastico. Devo ringraziare la squadra che ha creduto in me così come io credo in loro'', dice il 25enne, che a Londra 2012 può essere impiegato anche nella staffetta 4x400.

 

 

''Essere qui è un sogno, un'esperienza incredibile'', ripete. ''Quando sono uscito dal tunnel che conduce in pista -racconta- ho visto i miei amici e la mia famiglia. Mia nonna, che ha 89 anni, era lì e sventolava la bandiera sudafricana. Sono stati semplicemente momenti fantastici''. ''E' stato difficile -ammette- dividere tutte le emozioni dalla concentrazione per la gara. Il mio obiettivo era la qualificazione alla semifinale e l'ho centrato''. L'atmosfera speciale sembra aver contagiato anche i rivali. ''Oscar è stato il protagonista della gara -dice Santos-. Gli voglio bene, è un buon atleta''.

 

 

'Blade Runner', come è soprannominato Pistorius, sarà impegnato domani sera. E' già finita, invece, l'avventura di uno dei nomi più noti dei 400 metri. Lo statunitense LaShawn Merritt, campione olimpico a Pechino 2008 e reduce da una squalifica di 21 mesi per doping, si è ritirato per un infortunio muscolare che lo ha bloccato dopo circa 250 metri. Nessun problema invece per il campione mondiale: Kirani Jones ha completato la prima missione in scioltezza con il crono di 45''23.

Fonti: http://www.adnkronos.com

ALTRE NOTIZIE



HOSTEL TEATRO INKA
TOURISM IN CUSCO